Bellezza

Il tonico

Questo poveraccio che giace impolverato nel nostro armadietto, che tutte abbiamo comprato almeno una volta, ma che poche di noi usano perché poco si sa sulla sue importantissime funzioni.

La prima cosa che chiedo quando mi trovo davanti ad una pelle spenta, atona, con pori dilatati, asfittica è: “Usa il tonico?” Il più delle volte la risposta è NO.

Sembra quasi svolgere un’azione inutile, vedremo invece che è un importantissimo alleato della nostra bellezza.

Come funziona il tonico?

Vi faccio un esempio: avete presente i forellini del ferro da stiro da cui esce il vapore? Anche se utilizziamo acqua distillata succede che il calcare si deposita comunque in quei fori.

Trasportiamo questo concetto ai pori della pelle: ogni volta che vi passiamo l’acqua questa evapora ma il calcare resta e, resta oggi, resta domani, si deposita nei pori sfiancandoli, dilatandoli, opacizzando l’incarnato.

Ecco che entra in scena il tonico… Rimuove il calcare ed aiuta a ripristinare il ph della pelle!

È utile o no?

Vi invito a procurarvelo, sceglietelo in base al vostro tipo di pelle ed assicuratevi che sia senza alcool.

Ora che sapete quanto vale lo guardate con occhi diversi vero?

Come si applica il tonico?

Ecco quindi il modo corretto di utilizzare il tonico:

  • Dopo aver deterso il viso con le “Pezze Calde di Singapore” asciugatelo bene, delicatamente.
  • Versate delle gocce di tonico sulle mani e picchiettatelo su tutto il viso e collo con degli schiaffetti, proprio come fanno gli uomini con il dopobarba…una volta tanto rubiamo loro una gestualità cosmetica!

Fatto !

Quanti secondi in più rispetto al non utilizzo?

Si può fare no?

Sconsiglio di utilizzarlo versato sopra i dischetti di cotone: innanzitutto più della metà ne andrebbe buttato invece di essere utilizzato tutto sulla pelle, poi non sfrutteremmo l’azione tonificante del picchiettamento con i polpastrelli.

Quindi riepilogando: ogni volta che passiamo l’acqua sul viso subito dopo applichiamo il tonico!

Vi invito ad usarlo in questo modo, mattina e sera, per almeno due settimane consecutive e non potrete più farne a meno… come rinunciare infatti ad una pelle più omogenea, più luminosa, con i pori che cominciano a notarsi di meno…?

menopausa più bellezza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.